Gruppo / Storia
Storia
Storia

Diversificazione commerciale
Una nuova energia per un mondo in costante evoluzione

Dal 2016 sviluppiamo un nuovo modello aziendale per affrontare le sfide poste da un mondo in costante evoluzione e per consolidare il business del Gruppo tramite la diversificazione dei nostri investimenti in mercati di successo e innovativi.

Si tratta di una scelta strategica che ci consentirà di cogliere le nuove opportunità e sviluppare ulteriormente la nostra attività M&A, rimanendo tuttavia fedeli alla nostra vocazione imprenditoriale focalizzata sull’economia reale, come dimostrato durante i 120 anni di attività di Coeclerici.

Abbiamo iniziato questo processo con l’acquisizione dell’IMS Deltamatic Group, diventato oggi IMS Technologies, un punto di riferimento internazionale della tradizione italiana nel settore delle tecnologie e della meccanica all’avanguardia.
Una preziosa alleanza tra due organizzazioni che è riuscita a diffondere l’innovazione, la qualità e l’esperienza del Made in Italy in cinque continenti.

coeclerici 1895
1895
Coeclerici viene fondata a Genova e inizia a importare carbone dal Regno Unito.
coeclerici 1910 (decennio)
1910 (decennio)
Coeclerici diventa la prima azienda a importare il carbone statunitense in Italia e si espande nel settore delle spedizioni. Nel 1913, il Gruppo acquista il primo battello da carico secco: il "Tirreno".
Nel 1916 Henry Coe lascia la società e vende la propria quota a Alfonso Clerici Sr.
coeclerici 1935
1935
Jack Clerici, figlio di Alfonso, entra nella società: svolgerà un ruolo sempre più importante nello sviluppo aziendale che culminerà con la costituzione del Gruppo Coeclerici.
coeclerici 1940 – 1969
1940 – 1969
Coeclerici riprende la propria attività dopo la Seconda Guerra Mondiale, consolidando la propria presenza nei mercati internazionali e sviluppando attività commerciali con gli Stati Uniti, l'Inghilterra, il Sud Africa e l'Australia.
Alla fine degli anni '50, Coeclerici avvia le prime relazioni commerciali con l'Unione Sovietica.
Nel 1964, Coeclerici firma un accordo per il diritto esclusivo di vendita del carbone sovietico sul mercato italiano, dando inizio a una nuova era per le attività di commercializzazione del Gruppo.
coeclerici 1970
1970
Coeclerici rafforza il settore delle spedizioni acquistando e utilizzando chiatte per trasbordare carbone all'interno delle aree del bacino portuale. Si tratta di un passo strategico verso lo sviluppo dell'attività di logistica del Gruppo.
coeclerici 1998
1998
Coeclerici sottoscrive un contratto con Murmansk Commercial Sea Port e finanzia gli interventi di dragaggio del porto. Gli interventi sul porto consentono alla società di utilizzare navi in grado di trasportare fino a 130.000 tonnellate, caricando carichi che battono tutti i record per l'esportazione del carbone in Russia.
coeclerici 2000
2000
A Murmansk, Coeclerici carica la prima nave Capesize che sia mai stata caricata in un porto nella parte settentrionale della Russia.
coeclerici 2002
2002
La divisione Trading del Gruppo finanzia il completamento di una miniera di carbone a Kemerovo, in Russia, e sottoscrive il primo accordo di fornitura a lungo termine, concedendo a Coeclerici il diritto esclusivo di vendere carbone dalla miniera di Kemerovo sul mercato internazionale.
Il Gruppo sottoscrive inoltre una partnership decennale con il porto di Murmansk per l'utilizzo esclusivo di un ormeggio per il carbone. Coeclerici possiede 
i propri ormeggi e un'area di stoccaggio presso il porto di Murmansk, oltre a due unità mobili di controllo e pulizia del carbone che consentono alla società di soddisfare esigenze specifiche degli utenti finali.
coeclerici 2003
2003
La divisione Shipping del Gruppo conclude 16 contratti per la costruzione 
di 10 nuove navi Panamax e 6 nuove navi Capesize. Il Gruppo Coeclerici gestisce una flotta
di 47 Capesize e 44 Panamax, per un totale di 91 navi.
Nel 2003 e nel 2004, Coeclerici apre sedi in Cina e Indonesia, consolidando la propria presenza in questi dinamici mercati emergenti.
coeclerici 2005
2005
La divisione Logistics del Gruppo inizia a gestire la "Bulk Pioneer", una stazione galleggiante per il trasferimento del carbone in Indonesia.
coeclerici 2007
2007
Coeclerici acquisisce una quota del 60% (che diventa dell'85% nel 2008 e del 100% nel 2010) 
di RAG Trading Asia Pacific Ltd., un'azienda con sede a Singapore specializzata in coke e carbone da coke che in passato ha fatto parte di Steag GmbH. RAG Trading Asia Pacific Ltd. viene fusa con le attività esistenti di produzione di carbone da vapore del Gruppo in Asia e poi opera come Coeclerici Asia (Pte) Ltd.
Questa acquisizione fa parte della strategia di sviluppo e rafforzamento delle attività di commercializzazione del coke e del coke metallurgico del Gruppo nei mercati dell'Estremo Oriente.
coeclerici 2008
2008
Coeclerici acquisisce il 100% di Korchakol, una miniera di carbone a bassa volatilità (PCI e thermal coal) situata a Kuzbass, in Siberia e diventa la prima e unica azienda occidentale ad aver acquisito una miniera di carbone da vapore in Russia.
In India, la divisione Logistics del Gruppo inizia a operare la "Bulk Prosperity", un transhipper offshore di ultima generazione.
coeclerici 2011
2011
Due nuove navi, la "Bulk Java" utilizzata in Indonesia e la "Bulk
Zambesi", utilizzata in Mozambico, vengono consegnate alla divisione Logistics del Gruppo.
coeclerici 2012
2012
Coeclerici apre un ufficio a Miami, in Florida, per commercializzare materie prime correlate al carbone in Nord e Sud America. L'ufficio si occupa inoltre di ricercare nuove opportunità logistiche in America. La divisione Trading del Gruppo acquisisce gli asset dell'azienda americana Coal Network Inc. tramite la costituzione di Coeclerici Coal Network LLC, entrando in questo modo nel mercato americano di commercializzazione del carbone. Le due nuove navi, la "Bulk Limpopo" utilizzata in Mozambico e la "Bulk Borneo" utilizzata in Indonesia, vengono consegnate alla divisione Logistics del Gruppo.
coeclerici 2013
2013
Le nuove navi "Bulk Celebes" e "Bulk Sumatra" vengono consegnate alla divisione Logistics del Gruppo. Il Gruppo decide di rafforzare la propria divisione Shipping, costituendo dACC Maritime Limited, una joint venture con il Gruppo d'Amico. Coeclerici acquisisce il 100% dell'azienda tedesca Dako Coal GmbH. Coeclerici Coal Network LLC acquisisce la proprietà completa della divisione di commercializzazione del carbone di Alley-Cassetty Companies, Inc.
coeclerici 2015
2015
Coeclerici celebra il 120° anniversario dalla sua fondazione (1895 – 2015).
dACC Maritime Limited riceve la consegna di "DACC Tirreno" e "DACC Egeo".
coeclerici 2016
2016
Nell’ambito di un percorso di diversificazione delle attività, Coeclerici acquisisce il 67% del Gruppo IMS Deltamatic specializzato nella produzione di macchine e impianti industriali per le industrie del converting, del packaging e dell’automotive.

Le nuove navi Supramax "DACC Adriatico" e "DACC Atlantico" vengono consegnate a dACC Maritime Limited.
coeclerici 2017
2017
Coeclerici acquisisce dal fondatore Raffaele Ghilardi di IMS Deltamatic la rimanente quota del 33%, acquisendo così il controllo completo di IMS Deltamatic.
coeclerici 2018
2018
A maggio 2018 IMS Deltamatic SpA cambia la propria denominazione commerciale in IMS Technologies SpA. La nuova identità del marchio riflette la strategia del Gruppo volta a sviluppare tre linee di business: converting, automotive e packaging.
Con la cessione dei due transhipper operativi in Mozambico, Coeclerici conclude la sua esperienza nel transhipment di carbone in mare e guarda a nuove sfide.